Giochi di italiano per bambini

0
94

Vediamo ora qualche gioco di italiano per bambini che permetterà loro di aumentare il proprio apprendimento e soprattutto di aumentare il livello di conoscenza delle diverse parole. 

Ed attenzione: non tutti i giochi riguardano la grammatica ma, ovviamente, questi hanno a che fare con l'italiano e permettono di incrementare la conoscenza di alcune parole e di trovare sinonimi e contrari di un semplice vocabolo. 

I giochi per bambini dai tre fino ai sei anni

Un gioco classico che potrai proporre ai tuoi figli, che riguardano l'italiano e che permette di conoscere perfettamente le parole, è quello di Fiori, Frutta e Cose, visto che le città potrebbero essere poco conosciute in questa età. 

Il gioco potrà essere anche svolto a scuola dagli insegnanti e comunque si adatta ad ogni tipo di età.

Per prima cosa devi scegliere almeno cinque categorie da inserire: oltre ai nomi, frutta e cose potrai aggiungere cibo e animali, che sono tutte categorie che i tuoi figli dovrebbero conoscere perfettamente.

Scrivi poi tutte le diverse lettere all'interno di un foglio di carta, tenendole ben separate. 
Ad ogni turno fai scegliere ai bambini la lettera, facendo mettere loro una mano sugli occhi, in modo tale che si evitino imbrogli di ogni genere. 

Una volta che la lettera viene scelta e gli schemi sono pronti, dovrai far partire il timer che potrà essere di un minuto massimo due. 

Ogni bambino deve scrivere, se ha sei anni, oppure dire a voce, qualora non sappia ancora scrivere, tutte le diverse cose appartenenti alle diverse categorie. 

Ovviamente dovrai fare in modo che ogni bambino dica al proprio turno l'elemento di categoria con l'iniziale scelta durante la fase di preparazione al gioco 

Se invece la parola viene scritta, sarà necessario che al proprio turno ogni bambino dica la parola che ha scelto. 

Se questa dovesse essere unica, ovvero nessun altro giocatore l'ha scritta, allora varrà dieci punti. 

Se invece almeno un altro giocatore ha scelto la medesima parola, questa varrà solo cinque punti mentre se non viene scritta nessuna parola, i punti saranno pari a zero.

Qualora un solo bambino ha scritto la parola e tutti gli altri no, questa varrà venti punti. 
Un gioco semplice che ha il poter di arricchire il lessico del bambino in maniera rapida e veloce.

Alto gioco che riguarda i bambini che rientrano in questa fascia d'età è la Corsa dell'Alfabeto, ovvero un gioco che potrai fare in casa, ad una festa o anche a scuola. 

I bambini partono tutti dal muro di una stanza ed il gioco consiste semplicemente nel dire una lettera dell'alfabeto e chiedere ad ogni bambino quale viene prima e quale invece dopo. 

Ad esempio potrai dire la lettera C ed ogni bambino dovrà rispondere B e D, ovvero quella che precede e segue quella che hai detto. 

Se la risposta è esatta i bambini che hanno detto le lettere corrette avanzeranno di un passo mentre chi ha sbagliato rimarrà fermo nella sua posizione oppure dovrà fare un passo indietro, a tua discrezione. 

Un'alternativa a questo gioco è quella che consiste nel far scrivere le lettere ai bambini: in questo caso una risposta corretta vale dieci punti mentre una errata ne toglie cinque. 

A vincere sarà il bambino che per primo totalizza cento punti. 
Due giochi che riescono quindi nell'impresa di far conoscere alla perfezione l'alfabeto ed evitare che il bambino possa avere delle difficoltà sia nel dirlo normalmente che partendo da una lettera a caso oppure al contrario.

Potrai anche proporre questo gioco agli insegnanti, che permetteranno al bambino di potersi divertire a scuola, sia in quella materna che in quella elementare.

I giochi per bambini dai sei ai nove anni 

Un buon gioco che potrebbe essere fatto a scuola è quello del Dischetto dei rigori di ortografia. 

Questo permette ai bambini di imparare a scrivere in maniera corretta le diverse parole, come ad esempio quelle che sono composte da QU e CU, come cuore quoziente, le quali hanno un suono simile ma vengono scritte in maniera differente. 

Se sei un insegnante delle elementari potrai scegliere di fare anche dei piccoli tornei durante le lezioni, con tanto di premio finale per il vincitore, come un pacchetto di caramelle, un set di pennarelli oppure un ottimo voto in pagella. 

Il gioco funziona in maniera semplice: i bambini dovranno essere suddivisi a coppie ed a turno si invertiranno il ruolo di portiere e rigorista. 

Potrai scegliere di far effettuare tutte le sfide contemporaneamente oppure singolarmente. 
Tu dovrai semplicemente dire una parola, magari con una doppia consonante, e farla scrivere ai bambini. 

Se la parola dell'attaccante è scritta correttamente mentre quella del portiere no, allora verrà realizzata una rete e mentre in caso contrario il rigore verrà parato. 
Se entrambi sbagliano il rigore andrà ripetuto. 

Ovviamente, dopo aver detto la parola ed i bambini l'hanno scritta, dovrai avvicinarti al loro quaderno e verificare se hanno scritto correttamente la parola e attribuire il punto al vincente. 

Chi segna il maggior numero di rigori, magari su un massimo di cinque, passerà al turno successivo. 

Si tratta di un gioco molto semplice che ti permette di verificare l'ortografia corretta dei bambini che stanno frequentando le elementare e questo gioco potrà essere svolto anche in casa.

In questo caso potrai sfidare tuo figlio oppure se hai due bambini della stessa età oppure il tuo ne invita uno a casa, potrai proporre questo semplice gioco.

Altro gioco che potrà essere svolto in casa oppure a scuola, che potrai proporre qualora tu non sia un insegnante, è quello del plurale e singolare e maschile e femminile.

Anche in questo caso si tratta di un gioco molto semplice che il tuo bambino effettuerà in maniera molto semplice soprattutto se vengono messi in palio dei premi, come ad esempio un pacchetto di caramelle o similari.

Il gioco, in entrambe le versioni, è molto semplice da portare al termine e non comporta alcuna grossa difficoltà.

Per prima cosa devi dire una parola che sembra femminile ma che in realtà è maschile, che finisce con la vocale A o E, oppure che sembra plurale ma, in realtà, è singolare.

Queste parole dovranno essere scandite da parte tua e dovrai chiedere al bambino se si tratta appunto di un maschile o femminile oppure di singolare o plurale. 
Se la risposta è esatta darai a tuo figlio dieci punti mentre, in caso contrario, questi verranno diminuiti di cinque.

A vincere è il bambino che ha raggiunto la soglia massima di cento punti, che corrispondono ad un premio.

Si tratta di un gioco molto semplice simile a quello dell'alfabeto ma che si presenta come maggiormente complesso e stimola la conoscenza perfetta dei vocaboli italiani. 

Se fatto a scuola questo permette al bambino di apprendere con maggior efficaccia visto che gli insegnanti sono qualificati per riuscire a spiegare, nel migliore dei modi, le differenza tra le varie parole.

Stesso discorso se si gioca con le assonanze, come N ed M oppure S o Z, che formano perfettamente un bambino sul riconoscimento di diverse parole.

I giochi per bambini dai nove anni in su 

Ed ora parliamo di qualche gioco maggiormente complesso che permette ai tuoi piccini di poter incrementare le conoscenze della lingua italiana. 
Il primo di questi è Alfa, Beta, Zeta! 

Questo gioco, composto da una base in plastica composta da tutte le lettere dell'alfabeto, tranne l'H e da quelle straniere, ovvero K, J, Y, W ed X, viene accompagnato da circa venticinque schede doppie. 

Queste hanno un argomento su entrambi i lati: ad esempio in una di esse vi è la domanda Cose che si trovano in un supermercato. 

Al proprio turno i bambini devono dire una risposta corretta scegliendo a loro discrezione una delle lettere dell'alfabeto. 

Ad esempio il bambino potrà rispondere Limoni, così come Detersivi o Formaggi oppure Pasta. 

A seconda della risposta che viene scelta, si dovrà premere la lettera con la quale quella risposta inizia e premere il pulsante al centro della base. 

Il bambino successivo dovrà dare una risposta, sempre in merito al quesito posto dalla carta, scegliendo una lettera tranne quella abbassata.

Pertanto se un bambino dice Sapone, tutte le risposte successive non potranno iniziare con la lettera S

Ogni bambino avrà a disposizione dieci secondi per dare una risposta corretta. 
Se questa non dovesse essere data, il bambino che non riesce in tale impresa verrà eliminato dal gioco. 

Quando si resta in due, vi è la finale: in questo caso il bambino deve dare due risposte di seguito usando due lettere differenti. 

La scheda verrà vinta dal giocatore nel momento in cui il suo avversario non riesce a dare le risposte corrette entro il tempo prestabilito. 

Se la sfida termina in pareggio, la scheda andrà rimessa in fondo al mazzo o girata, a seconda della scelta dei bambini. 

Ogni volta che una partita termina, bisognerà spingere una levetta che permetterà alle lettere di tornare ad essere attive e di poter essere utilizzate.

Questo gioco di italiano per bambini ha un triplice scopo: non solo il divertimento sarà presente, ma pure la capacità di aumentare il numero delle parole presenti nel suo lessico. 
Inoltre consente al bambino di aumentare il livello di ragionamento.

Un gioco ulteriore adatto per i bambini grandi e che ti permette di fargli conoscere un grande numero di persone è Passa La Bomba.

Si tratta di un gioco al quale possono partecipare un grande numero di persone. 
Questo è molto semplice: si tira prima di tutto un dato che possiede tre simboli ripetuti per due volte.

Il simbolo della bomba non permette di iniziare la parola con quella sillaba, quello Tick Tack non consente di terminare la parola con la sillaba mentre il Jolly consente di metterla dove si vuole.

Dopo aver tirato il dato si pesca la carta e si devono dire le parole seguendo quelle regole.
Il gioco permette ai tuoi figli di aumentare il livello di conoscenza delle parole italiane: ovviamente le parole non possono essere ripetute dai diversi giocatori e non devono essere usate al plurale o femminile.

La bomba ha un timer sempre differente e se questa dovesse scoppiare, il bambino che non ha dato la risposta corretta dovrà prendere la carta ed iniziare un nuovo giro.

Vince chi ha il minor numero di carte quando le tredici scelte terminano
In caso di pareggio con due bambini, si pesca un'ultima carta e si prosegue col giocare mentre se in gara sono rimaste più di due persone vince il bambino che riesce ad eliminare gli altri giocatori.

Questi sono dunque tutti giochi diversi che hanno a che fare con la lingua italiana.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiochi di geografia per bambini
Prossimo articoloGiochi di matematica e geometria per bambini
La nostra redazione è costantemente impegnata nel ricercare fonti attendibili e produrre contenuti informativi, guide e suggerimenti utili gratuiti per i lettori di questo sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here